Piscina per cani, come fare felice il tuo amico a 4 zampe

piscina cani

Quando si avvicina la bella stagione il nostro pensiero va alle belle spiagge, alla voglia di fare una bella nuotata, ma non sempre possiamo portare con noi il nostro amico a 4 zampe. Purtroppo in Italia le spiagge aperte ai cani sono ancora poche e cosa ancora peggiore, sono poche anche le strutture dove pernottare che accettano i nostri amici animali. Inoltre, se noi tutto sommato possiamo sopportare le giornate calde, magari abbiamo l’aria condizionata in ufficio, il nostro cane sarà costretto ad attendere le nostre ferie. O forse no? La soluzione, se si ha un bel giardino, è quella di acquistare una piscina per cani dove far rinfrescare il nostro amico in attesa delle vacanze. Ma come dev’essere questa piscina e quanto si può spendere?

Piscina per cani, che caratteristiche deve avere

In commercio ci sono tantissime piscine per cani, di varia tipologia, forma e materiale. Tra le più economiche sicuramente troviamo le piscine gonfiabili, disponibili in varie misure e facilmente adattabili a diversi contesti, anche un garage se per caso non si disponesse di giardino. I prezzi, come detto, sono piuttosto ragionevoli, chiaramente variano in base alla misura della piscina. Dal punto di vista della resistenza, invece, potrebbe esserci qualche problema perché per quanto siano resistenti, sono pur sempre piscine gonfiabili e si possono rompere se il cane dovesse graffiarle o morderle.

Le piscine pieghevoli, invece, sono un’ottima soluzione per i cani di piccola taglia, facili da sistemare e da riporre, possono essere utilizzate all’occorrenza, senza troppi sforzi. Questa tipologia di piscine è anche facile da pulire, quindi perfetta per chi non vuole eccessivo ingombro.

Piscine per cani e padroni

piscina cani2Non a tutti piace questa soluzione, tuttavia per chi non ha problemi a fare il bagno con il proprio cane, ci sono delle piscine perfette per il divertimento comune, come le PiscineLaghetto. Si può optare per una piscina allegra e facile da installare, come POP, oppure per una piscina più sofisticata, come quelle rivestite in rattan, che possono regalare un tocco di classe al giardino e al contempo offrire ore di svago e divertimento a cane e padrone. Se lo spazio è piccolo, si possono valutare le mini piscine, minimo ingombro e massimo comfort.

Non c’è niente di più bello per il proprio cane di condividere dei momenti di gioco e relax con il proprio amico umano. Ovviamente facciamo attenzione a non far fare il bagno al cane se abbiamo appena passato dei prodotti antiparassitari.

Ci sono diversi giochi da fare col proprio cane in acqua, sicuramente un classico è quello di lanciare la pallina e farsela riportare, ma in alternativa possiamo lasciare che il nostro amico peloso si diverta semplicemente nuotando e godendosi il meritato refrigerio.

Addestramento in acqua

Se la piscina è sufficientemente ampia, possiamo provare ad addestrare il nostro cane sfruttando l’acqua. Qui però non si deve improvvisare ed è sempre bene richiedere l’aiuto di un addestratore o educatore cinofilo che potrà darci tutti i consigli per tenere in forma e addestrare il nostro cane. Sebbene i cani siano abili nuotatori, in caso di cuccioli è sempre buona norma non lasciarli da soli in acqua, specialmente se alta. Evitiamo di forzare il cane se non se la sente di fare il bagno, ma invogliamolo con dei giochi, diversamente potrebbe avere paura dell’acqua anche da adulto.